Ecuador

Avviato grazie all'Obolo un progetto di ricostruzione a seguito del terremoto che ha colpito le regioni costiere

Nell'aprile del 2016 un sisma di 7,8 gradi della scala Richter ha colpito la zona costiera dell’Ecuador che si trova a meno di 200 chilometri dalla capitale Quito, causando – secondo l’Ufficio Onu per gli Affari Umanitari (OCHA) – 700 morti, 12.000 feriti, 50 mila senzatetto. 

Dopo gli aiuti per le prime emergenze la Santa Sede ha avviato un progetto di ricostruzione di case, scuole ed edifici pubblici nella provincia di Manabi, epicentro del sisma.

Dati del Governo evidenziano, infatti, come gli edifici distrutti o danneggiati superino le 2.000 unità, oltre 600 di questi sono scuole, mentre in numerose città devono essere ricostruite le reti idriche, fognarie ed elettriche. I danni materiali ammontano ad oltre 3 miliardi di dollari.

POCO O MOLTO, NON IMPORTA.
DONARE È UNA GIOIA.