Italia: nella Piana di Gioia Tauro arriva l’aiuto del Papa

piana-gioia-tauro.jpg

Italia: nella Piana di Gioia Tauro arriva l’aiuto del Papa

piana-gioia-tauro.jpg

In una zona molto povera della Calabria, ferita dal caporalato e dall’immigrazione irregolare, opera “Il Cenacolo”, realtà che da venti anni aiuta circa duemila africani e altrettanti italiani. Il Papa Francesco, in questo tempo di pandemia, ha pensato di inviare, attraverso l’Elemosineria Apostolica, un aiuto: viveri e un contributo generoso in denaro, così come rosari destinati ai volontari e l’enciclica “Fratelli tutti”.

 “Il Cenacolo” è una associazione che ha sede a Maropati –ai piedi dell’Aspromonte– e assiste ai circa duemila africani che vivono nelle baraccopoli della zona, in particolare quella di San Ferdinando. Ma in fila, soprattutto in piena emergenza sanitaria, ci sono anche tante famiglie italiane che vengono da diverse parti della Calabria, padri rimasti senza lavoro che vanno avanti con grande fatica e donne sole costrette a vivere con poco.

A ricevere il tutto è stato don Gaudioso Mercuri, parroco di Varapodio e figlio del fondatore del Cenacolo, che afferma: “Il Papa ci ha guardato con un occhio di riguardo e pieno di misericordia”. 

Per sapere di più, clicca qui.

 

POCO O MOLTO, NON IMPORTA.
DONARE È UNA GIOIA.