medicinali-cattolica-tanzania.jpg

Donati dall’Università Cattolica del Sacro Cuore medicinali per la Tanzania

medicinali-cattolica-tanzania.jpg

L’Elemosineria Apostolica consegnerà presto in ospedali della Tanzania i medicinali di prima necessità offerti dall’Università Cattolica del Sacro Cuore come gesto concreto di fraternità solidale per i sessant’anni della facoltà di Medicina e chirurgia. Proprio come promesso a Papa Francesco il 5 novembre 2021 in occasione della sua visita alla sede romana dell’ateneo.

I farmaci donati, concordati tra la Farmacia ospedaliera della Fondazione Policlinico Gemelli e la Farmacia Vaticana, sono antibiotici, antistaminici e cortisonici, antisettici e disinfettanti, analgesici e antispastici, antiinfiammatori e antipiretici, anticoagulanti, diuretici, antipertensivi e ipoglicemizzanti, antidiarroici, gastroprotettori, antidiabetici, antiepilettici, creme per ferite e ustioni, medicazioni, bende, garze e cerotti. 

Il materiale sanitario è stato consegnato in Vaticano nel pomeriggio di lunedì 24 gennaio alla presenza, tra gli altri, dell cardinale elemosiniere Konrad Krajewski, del vescovo Nunzio Galantino, presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica, e di Andrea Arcangeli, direttore della Direzione di sanità e igiene dello Stato della Città del Vaticano.

La delegazione dell’Università Cattolica era composta dal rettore Franco Anelli, dal direttore generale Paolo Nusiner, dal preside della facoltà di Medicina e chirurgia, Rocco Bellantone, e dal direttore della Farmacia ospedaliera del Gemelli, Marcello Pani.

Prossimamente l’Università provvederà ad altre due consegne di medicinali che l’Elemosineria apostolica invierà poi a strutture sanitarie in Libano, Siria e Sudan.

Qui sono disponibili maggiori informazioni.

POCO O MOLTO, NON IMPORTA.
DONARE È UNA GIOIA.